Uso di alcol come aiuto per il sonno, comportamenti malsani nel bere e uso di sonniferi tra le donne veterane

Obiettivi: I disturbi del sonno, come l’insonnia e i disturbi del sonno causati dal disturbo da stress post-traumatico (PTSD), sono più comuni tra le donne veterane rispetto alle donne non veterane. L’uso di alcol tra alcune donne può essere parzialmente motivato dal desiderio di migliorare il sonno. Questo studio ha valutato i tassi di uso di alcol come aiuto per il sonno tra le donne veterane e ha esplorato la relazione tra l’uso di alcol per aiutare il sonno e la frequenza del bere e l’uso di sonniferi.

Disegno e impostazione: Indagine nazionale cross-sectional basata sulla popolazione residenziale per posta sul sonno e altri sintomi.

Partecipanti: Campione casuale di donne veterane utenti VA che hanno completato un sondaggio postale (N = 1533).

Interventi: Nessuno.

Misure: Il sondaggio includeva dati demografici, Insomnia Severity Index, Primary Care PTSD screen, e voci sulla frequenza di uso di alcol (giorni/settimana), uso di prescrizione o over-the-counter farmaci per il sonno, e l’uso di alcol come un aiuto per il sonno (sì / no per ogni voce) nell’ultimo mese.

Risultati: Un totale del 14,3% degli intervistati ha approvato l’uso di alcol per aiutare il sonno. I modelli di regressione logistica hanno mostrato un’insonnia più grave (odds ratio = 1.03; 95% intervallo di confidenza: 1.01-1.06) e PTSD (OR = 2.11; 95% CI: 1.49-2.97) sono stati associati con un aumento delle probabilità di usare l’alcol come aiuto per dormire. L’uso di alcool per aiutare il sonno è stato associato a un aumento delle probabilità di bere quotidianamente (OR = 8,46; 95% CI: 4,00-17,87) e di prescrizione (OR = 1,79; 95% CI: 1,34-2,38) e l’uso di aiuti al sonno da banco (OR = 1,54; 95% CI: 1,12-2,11).

Conclusioni: L’insonnia e il PTSD possono aumentare il rischio di usare l’alcol come aiuto per il sonno, il che può aumentare il rischio di bere in modo malsano e di mescolare l’alcol con i farmaci per il sonno. I risultati evidenziano la necessità di uno screening dell’uso di alcol nel contesto dell’insonnia e di una terapia cognitivo-comportamentale per l’insonnia per le donne veterane con insonnia.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.