Un raro caso di presentazione di una cisti onfalomesenterica sintomatica in un paziente adulto di 24 anni, trattato con resezione laparoscopica.

Shohrat Annaberdyev, MD, Tony Capizzani, MD, Thomas Plesec, MD

Cleveland Clinic

Durante il normale sviluppo embrionale, il dotto omphalomesenterico, o dotto vitellino serve come collegamento primitivo tra il midgut e il sacco vitellino. Normalmente, il dotto onfalomesenterico subisce l’obliterazione durante la 5°-9° settimana di gestazione. Il fallimento dell’obliterazione si traduce in un dotto onfalomesenterico persistente. Esistono diverse varianti anatomiche e morfologiche di anomalie del dotto vitellino. La forma più comune è nota come diverticolo di Meckel, un’entità che viene solitamente diagnosticata nella popolazione pediatrica. Una forma rara di questa anomalia di sviluppo è la presenza di una cisti persistente del dotto omphalomesenterico. Mentre questo è un evento non comune nella popolazione pediatrica, è estremamente raro nella popolazione adulta. In questo rapporto, presentiamo un maschio adulto di 24 anni con dolore addominale e CT-ritrovamento di una struttura cistica che collega al suo ombelico. Questa struttura, successivamente diagnosticata come una cisti del dotto omphalomesenterico, è stata trattata con successo e in modo sicuro mediante resezione laparoscopica.

Sessione: Presentazione poster

Numero programma: P479

Visite del post: 686

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.