Quiz: Am I A Hoarder?

Am I A Hoarder?

Lo show televisivo Hoarders ha debuttato poco più di un decennio fa nel 2009 e da allora ha avuto numerose iterazioni e spin-off. Come risultato, ora c’è molta più consapevolezza dei comportamenti di accaparramento, così come ciò che provoca le persone ad accaparrare. Questo potrebbe farvi chiedere: “Sono un accaparratore?”

Nonostante una maggiore consapevolezza dell’accaparramento, la maggior parte delle persone ancora non lo capisce appieno e non può sempre riconoscere quando colpisce da vicino. In TV, l’accaparramento è una fonte di intrattenimento macabro. Nella società, spesso scherziamo sul consumismo americano. Possiamo minimizzare il pericoloso comportamento di accaparramento come semplice materialismo. Ma quando qualcuno è afflitto da un grave disturbo di accaparramento, la condizione può essere devastante – con un impatto sulla salute e distruggendo relazioni, carriere e vite.

Definizione del disturbo di accaparramento: Cos’è l’accaparramento?

La parola “accaparramento” significa accumulare, ammassare, comprare e conservare le cose. Quindi, il disturbo di salute mentale riflette questo tipo di comportamento agito in modo compulsivo. Le persone con la “malattia dell’accaparratore” acquisiscono beni di cui non hanno bisogno e trovano difficile, se non impossibile, separarsi da tutte le cose che hanno accumulato.

Distinguere tra accaparratori e collezionisti

In genere, i beni di un accaparratore hanno poco o nessun valore reale. Questa è una delle distinzioni tra un collezionista e un accaparratore. Un collezionista seleziona attentamente i suoi oggetti, come francobolli, monete o automobili. Di solito li espone anche in modo organizzato e attraente. Gli accaparratori in genere non hanno un filo conduttore identificabile nella conservazione dei loro oggetti. I loro beni sono disordinati e sparsi o impilati nelle loro case in modo disordinato.

I collezionisti possono essere orgogliosi delle loro collezioni e in qualche modo attaccati ai loro oggetti. Ma non mostrano stress emotivo e ansia all’idea di perderli o venderli. Gli accaparratori, invece, hanno un forte attaccamento emotivo ai loro beni, anche quando non riescono a spiegarne il valore. Separarsi da uno qualsiasi dei loro oggetti provoca grande ansia.

Un’altra grande distinzione tra collezionismo e accaparramento è l’impatto che l’attività ha sulla casa e sulla vita della persona. Tradizionalmente, l’hobby di un collezionista non ha un impatto negativo sulla sua vita. Infatti, può avere effetti benefici. Tuttavia, l’accaparramento minimizza il godimento degli spazi di vita della persona e alla fine danneggia altri aspetti della sua vita.

Quiz: Sono un accaparratore?

Se sospetti tendenze all’accaparramento in te stesso o in qualcuno vicino a te, questo quiz sull’accaparramento può aiutarti a mettere in luce i potenziali problemi. Ti preghiamo di capire che questo quiz non fornisce una diagnosi. Invece, usalo come uno strumento per esaminare il comportamento preoccupante per i segni che tu o qualcuno che ami potrebbe aver bisogno di cercare un’analisi e un trattamento professionale.

Rispondi onestamente ed esamina il feedback per determinare se il tuo comportamento potrebbe essere pericoloso.

clock.png

Tempo scaduto!

Visualizza le domande & Insight
Se preferisci leggere le domande piuttosto che fare il quiz, sono elencate qui sotto.

  1. Qualcuno ti ha mai detto che sembri mostrare segni di accaparramento?
  2. Ha problemi a lasciare andare i beni, anche quando ne riconosce il bisogno razionale?
    Gli accaparratori hanno un attaccamento irrazionale ai beni.
  3. Senti il bisogno di conservare oggetti che sai che probabilmente non userai mai?
    Gli hoarder non considerano l’uso possibile come un criterio per conservare un oggetto.
  4. Trovi emotivamente penoso liberarti dei tuoi beni?
    L’attaccamento emotivo alle tue cose può essere un segno di accaparramento.
  5. Quanto è difficile buttare via le cose?
    Gli accaparratori trovano molto difficile buttare via qualcosa, non importa la condizione, l’età o la necessità dell’oggetto.
  6. Compra o acquista oggetti che già possiede?
    Spesso gli hoarders hanno più oggetti simili o identici. A volte hanno scatole non aperte di cose che hanno acquistato impilate nella loro casa.
  7. La tua casa o parti di essa sono molto ingombrate dai tuoi beni?
    Il disordine estremo è un segno di accaparramento.
  8. Ci sono parti della tua casa che non puoi usare a causa del disordine?
    Quando i tuoi comportamenti di accaparramento limitano l’uso della tua casa, il disturbo è passato ad uno stadio pericoloso.
  9. È difficile orientarsi nella tua casa a causa del disordine estremo?
    Molti accaparratori vivono con pericoli di incendio, pericoli di inciampare e il rischio di pile di oggetti che crollano.
  10. Quanto controllo hai sulla tua voglia di accumulare più oggetti?
    Le persone con un disturbo di accaparramento possono cercare di fermare il comportamento da sole, ma si trovano incapaci di superare la voglia di acquisire più cose.
  11. Immagina che ti venga impedito di acquisire un nuovo bene che desideri. Quanto ti fa sentire turbato o a disagio questa restrizione?
    Per gli accaparratori, l’impulso all’acquisto è spesso potente quanto il desiderio di conservare i beni.
  12. Quanto è forte il tuo impulso ad acquisire beni di cui non hai un bisogno urgente o imminente?
    La necessità di solito non gioca alcun ruolo negli oggetti che gli accaparratori accumulano.
  13. Quanto spesso senti l’impulso di acquisire qualcosa che vedi?
    Gli accaparratori comprano oggetti nuovi e usati. Cercano e accettano anche cose gratis di cui non hanno bisogno, anche scovando nella spazzatura degli altri per “tesori” che solo loro apprezzano.
  14. Evitate di invitare gente a casa vostra a causa del disordine nel vostro spazio vitale?
    L’accaparramento estremo influisce sulle relazioni sociali perché l’accaparratore smette di portare gente in casa sua.
  15. Il disordine nella tua casa impedisce o interferisce con le tue attività quotidiane personali o professionali?
    Il disordine estremo, la spazzatura e le condizioni antigieniche danneggiano la casa e alla fine rendono lo spazio vitale dell’accaparratore inutilizzabile.
  16. Il disordine nella tua casa ti turba o ti disturba?
    Gli accaparratori danno priorità ai loro beni rispetto alle loro terribili condizioni di vita.
  17. Il tuo desiderio di continuare ad acquisire beni ti disturba o ti angoscia?
    Molti accaparratori non si rendono conto di avere un problema e possono negarlo quando una persona cara li affronta.
  18. Stai avendo difficoltà finanziarie a causa della tua compulsione ad acquisire beni?
    Lo shopping compulsivo per acquisire beni che non sono necessari può portare a problemi finanziari.
  19. Trovi difficile o addirittura impossibile decidere cosa tenere e cosa buttare?
    L’indecisione è una caratteristica comune degli accaparratori.
  20. Hai molti più animali/animali di quelli per cui hai spazio o di cui ti puoi occupare con competenza?
    Un quarto di milione di animali sono colpiti ogni anno da comportamenti di accaparramento di animali.

Accettare che tu o una persona cara possiate essere un accaparratore

Può essere difficile ammettere che tu o una persona cara avete una condizione di accaparramento. La negazione è parte del problema. Ma le domande qui sopra possono aiutarti a identificare se sei a rischio o meno. Valuta onestamente le tue risposte. Stai mostrando segni di questa grave condizione? Considera come il tuo comportamento sta influenzando la tua vita e quella dei tuoi cari. È il momento di cercare aiuto?

Cosa puoi fare per fermare l’accaparramento

Non ci sono cause chiare di accaparramento. Problemi di salute mentale, come depressione, ansia e disturbi ossessivo-compulsivi (OCD), possono giocare un ruolo. Spesso, un evento traumatico può innescare l’inizio dell’accaparramento. Può anche essere un comportamento insegnato perché molti accaparratori hanno membri della famiglia con questa condizione.

Perché il disturbo da accaparramento è una condizione di salute mentale, si raccomanda l’aiuto di un professionista della salute mentale. Contattate per discutere le vostre preoccupazioni. La terapia, la consulenza o il trattamento psichiatrico in regime di ricovero o ambulatoriale possono aiutarti a riavere la tua vita.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.