Papa Francesco dice che lo yoga non ci porta a Dio

Nuovo movimento di esercizi SoulCore, tuttavia, rafforza sia il corpo che l’anima

In una recente omelia, Papa Francesco ha ricordato agli ascoltatori che pratiche come lo yoga non sono in grado di aprire il nostro cuore a Dio. “Si possono fare un milione di corsi di catechesi, un milione di corsi di spiritualità, un milione di corsi di yoga, di zen e tutte queste cose. Ma tutto questo non potrà mai darti la libertà”, ha spiegato.

Corsi cattolici gratuiti online per chiunque, Anywhere - Click Here

Highlights

Di Caitlin Bootsma
Catholic Online(https://www.catholic.org)
3/11/2015 (6 anni fa)

Pubblicato in Health

Keywords: yoga, SoulCore, Papa Francesco

Mentre lo yoga è stato solo un esempio offerto tra i tanti, il Santo Padre ha toccato una questione di grande dibattito tra i fedeli cattolici a cui capita di preferire questo tipo di esercizio. Possono i cattolici partecipare allo yoga?

La risposta è un po’ più sfumata di quanto si possa pensare. I cattolici non dovrebbero partecipare a nessuno degli aspetti “spirituali” associati allo yoga, ma tecnicamente possono fare gli esercizi fisici effettivi. Tuttavia, molte persone che praticano yoga avvertono che è spesso difficile, se non impossibile, separare gli esercizi dalle meditazioni.

Per esempio, un mantra comune ripetuto nello yoga è “So’ham” che si traduce approssimativamente in “Io sono il sé universale”. Questa concentrazione sul sé è contraria alla concentrazione su Dio a cui siamo chiamati. Nelle parole del Papa Emerito Benedetto XVI: “La preghiera cristiana… fugge dalle tecniche impersonali o dalla concentrazione su se stessi, che possono creare una specie di solco, imprigionando la persona che prega in un privatismo spirituale che è incapace di una libera apertura al Dio trascendentale” (Alcuni aspetti della meditazione cristiana, 3) (Originariamente citato qui).

Il Papa ci dice che solo lo Spirito Santo può “muovere il cuore” e renderlo “docile al Signore, docile alla libertà di amore”. Se cerchiamo una pace zen dalla meditazione yoga, allora stiamo cercando la pace dalla fonte sbagliata.

Ma è possibile combinare esercizio fisico e preghiera? I fondatori di SoulCore, un core workout che combina esercizi isometrici con la preghiera del rosario, dicono che lo è. Deanne Miller e Colleen Scariano hanno spiegato che il loro nuovo movimento è nato dal desiderio di nutrire sia il corpo che l’anima attraverso l’esercizio fisico.

Miller ha fatto riferimento all’ispirazione per il prossimo Incontro Mondiale delle Famiglie a Philadelphia, che è la citazione di Sant’Ireneo che “la gloria di Dio è l’uomo pienamente vivo”. “In altre parole”, ha spiegato Miller, “nel nostro movimento fisico, quando è legato alla preghiera – rafforzando dall’interno verso l’esterno – siamo PIENAMENTE VIVI.”

Ho avuto l’opportunità di provare SoulCore ed è intenso e rigenerante allo stesso tempo. Gli esercizi possono essere adattati al proprio livello di forza e vari movimenti corrispondono alle preghiere del rosario. SoulCore è progettato in modo tale che ci si riposa durante le meditazioni sul mistero del rosario e poi si completano gli esercizi di base durante le preghiere. Non solo sono stato felice di scoprire la fedeltà con cui le preghiere sono state dette, ma ho sentito che SoulCore ha aggiunto una nuova componente alla mia preghiera.

Saints Fun Facts Coloring Book FREE PDF

Free PDFs: Ave Maria, Padre Nostro, Come pregare il rosario &più

PDF educativo &risorse di apprendimento per studenti, genitori e insegnanti ed è 100% GRATIS. Come pregare il Rosario, Ave Maria, Padre Nostro, Santi, Preghiere, Libri da colorare, Novene, Espanol e altro. Tutto GRATIS da scaricare e fedele al Magistero. Scarica ora >

Deanne ha confermato la mia esperienza con la sua, condividendo: “Siamo chiamati ad essere strumenti adatti a Cristo – mente, corpo, cuore, anima – per fare la Sua volontà. L’esercizio fisico aggiunge profondità alla nostra preghiera che ci aiuta a essere uno strumento idoneo per Cristo. Rafforzamento dal nostro profondo interiore verso l’esterno. “

Le sue parole sono sostenute dalle parole del Catechismo che ci dice: “La necessità di coinvolgere i sensi nella preghiera interiore corrisponde a un’esigenza della nostra natura umana. Noi siamo corpo e spirito, e sperimentiamo il bisogno di tradurre esternamente i nostri sentimenti. Dobbiamo pregare con tutto il nostro essere per dare tutta la potenza possibile alla nostra supplica”.

Quindi, per quelle persone che amano gli esercizi di rafforzamento del nucleo, ma vogliono evitare lo yoga, SoulCore non è solo una valida alternativa, ma potrebbe anche aggiungere alla tua vita spirituale!

Per maggiori informazioni su SoulCore, visita www.soulcoreproject.com

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.