Melville House Books

April 17, 2014

di Zeljka Marosevic

Adolescenti che ridono di un libro "Clean Teen" -- spero via

La vita degli adolescenti raramente appare così
via

Ieri Bloomsbury Children’s Books, uno dei principali editori di narrativa per ragazzi (tra i cui autori figurano JK Rowling, Neil Gaiman e Benjamin Zephaniah), ha annunciato un nuovo filone editoriale globale: clean teen. I libri cadranno sotto il titolo della serie “If Only.”

Non essendo una serie progettata per incoraggiare gli adolescenti a fare la doccia più frequentemente o a riordinare le loro stanze più spesso, la definizione esatta di “clean teen” è difficile da capire. Il libraio descrive la serie come “romanzi d’amore”, mentre l’editore offre una spiegazione più lunga: che i romanzi si concentrano “su adolescenti che si innamorano di qualcuno che non dovrebbero”.

Ma se questi libri sono avventure di adolescenti attraverso cotte pericolose, sicuramente non c’è niente di “pulito” in loro?

Ellen Holgate, la direttrice editoriale britannica per la narrativa per ragazzi di Bloomsbury suggerisce che sono più puliti e morbidi del New Adult, commentando: “Dopo un’ondata di narrativa new adult, questi romanzi ‘clean teen’ sono la lettura perfetta per le vacanze per chi cerca un po’ di evasione dalla vita reale”. Cindy Loh, direttore editoriale negli Stati Uniti, ha preferito distinguerli dal sempre popolare genere fantascientifico:

Con tutta la squallida narrativa sulla fine del mondo, è rinfrescante offrire ai nostri lettori adolescenti una serie sul nuovo amore, l’allettante brivido del dovrei o non dovrei, e l’eccitante corsa sulle montagne russe della vita reale.

Entrambe queste descrizioni sembrano molto simili al riconfezionamento della chick-lit per donne più giovani. La chick-lit ha perso negli ultimi tempi la popolarità di cui godeva una volta tra le lettrici più anziane, e questa è solo una buona cosa. Anche se una parte del mercato è stata rimpiazzata da Cinquanta sfumature e successivamente dal ceppo New Adult, i lettori hanno anche visto un rinfrescante cambio di direzione nei romanzi per e da giovani donne. Abbiamo recentemente coperto il fenomeno dell'”ascesa dell’antieroina letteraria”, che potrebbe essere visto in “un’abbondanza di libri recenti con personaggi principali femminili che evitano di cadere nel ruolo di badante o anche di eccentrico interesse amoroso”, come la nostra Sadie Mason-Smith ha notato all’epoca.

Per quanto riguarda la “fiction squallida, da fine del mondo” a cui Loh è così contraria, alcuni recenti romanzi scientifici per adolescenti sono stati molto buoni per le giovani donne. Sia il franchise di Hunger Games che quello di Divergent hanno delle protagoniste femminili a cui viene dato qualcosa di più da fare che spezzare cuori e fare scappatelle sulle spiagge europee. Lungi dall’essere “pulite”, le giovani donne in questi romanzi combattono, fanno del male alla gente e si fanno male; corrono rischi, commettono errori e si imbattono in questioni morali. Contrasta questo con il trafiletto di un titolo “If Only”, Wish You Were Italian:

L’estate prima dell’ultimo anno di liceo. Dovrebbe essere una delle più grandi estati della sua vita, ma Pippa è diretta ad un programma d’arte a cui non è interessata. L’unica grazia salvifica è che è in Italia. E quando l’opportunità colpisce, lei decide di mollare il programma e viaggiare in Italia realizzando la sua lista di obiettivi. Cose come nuotare nel Mar Mediterraneo, mangiare un’intera pizza in una sola volta… e innamorarsi di un ragazzo italiano!

Prendi questa squallida fantascienza! Una pizza intera in una sola seduta!

La pulizia è una parola interessante da portare in una discussione sulle giovani donne e la cultura e i media a cui sono esposte. È paradossale chiamare questi libri “puliti” quando sono così titillanti, suggerendo uno stile di vita da sesso sulla spiaggia che è in contrasto con le noiose realtà del liceo, per quanto gli editori insistano che i libri rappresentano “l’eccitante giro sulle montagne russe della vita reale”. Spoiler alert ragazze: la vita reale non sarà mai come le montagne russe.

Ma è anche perverso aspettarsi che le giovani donne godano delle fantasie di questi libri finché capiscono che è loro proibito avvicinarsi a tali esperienze sessuali nella loro vita reale, come se farlo le rendesse “impure”. In One Tree Hill, uno show televisivo che molti di questi adolescenti saranno troppo giovani per ricordare, i Ragazzi Puliti era il nome del club dell’astinenza della scuola locale e le giovani donne che si autoidentificavano con il club indossavano magliette con gli slogan per mostrare a tutti a scuola che sarebbero rimaste vergini fino al matrimonio. Ora le giovani donne non hanno nemmeno bisogno delle magliette; hanno solo bisogno di presentarsi a scuola con uno di questi libri.

Ovviamente non c’è alcun suggerimento che il genere Clean Teen possa anche offrire qualcosa per i ragazzi adolescenti, ai quali è permesso di rimanere sporchi e orgogliosi. “Pulito” in questo contesto è risolutamente di genere, continuando ordinatamente gli ideali di purezza, modestia e domesticità che hanno afflitto le giovani donne per così tanto tempo.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.