IP Law Bulletin

Per capire meglio la questione, iniziamo con un po’ di background sul perché la questione della divulgazione pubblica è così importante da prendere in considerazione per i richiedenti. Molti lettori hanno familiarità con il 35 U.S.C. § 102 e il requisito della novità. Per ottenere un brevetto, un richiedente deve rivendicare un’invenzione nuova – in altre parole, qualcosa che non è ancora stato rivelato al pubblico. La divulgazione pubblica dell’invenzione prima della data di deposito della domanda significa che l’invenzione manca di novità. Si noti, tuttavia, il periodo di grazia di un anno che esiste negli Stati Uniti sotto 35 U.S.C. § 102(b)(1), come discusso di seguito. Questo periodo di grazia è inesistente in molti paesi stranieri.

Inoltre, il § 102(b) afferma che anche la divulgazione da parte dell’inventore può distruggere la novità. Questo deriva dall’idea che la protezione del brevetto è un quid pro quo – come incentivo per rivelare i dettagli di un’invenzione al pubblico, all’inventore è concesso un “monopolio” limitato sull’invenzione per impedire ad altri di praticare la portata dell’invenzione. Quando l’invenzione è già nota al pubblico, attraverso la divulgazione da parte dell’inventore o di un altro, non c’è scambio da avere.

Fortunatamente, gli Stati Uniti hanno un periodo di grazia di un anno in cui una domanda può essere presentata dopo la divulgazione di un inventore stesso. Lo stesso non vale però per molti paesi stranieri. Le regole relative al fatto che un richiedente possa ottenere il beneficio di un periodo di grazia variano a seconda del paese, poiché alcuni periodi di grazia si applicano solo in determinate situazioni. Inoltre, anche la durata del periodo di grazia varia a seconda del paese. Per esempio, almeno i seguenti paesi hanno un periodo di grazia di 12 mesi in qualche forma: Stati Uniti, Argentina, Brasile, Canada, Messico, Repubblica di Corea (Corea del Sud) e Singapore; almeno i seguenti paesi hanno un periodo di grazia di 6 mesi in qualche forma: Australia, Giappone, Russia, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. La Cina, l’Ufficio Europeo dei Brevetti e la maggior parte dei paesi europei non hanno alcun periodo di grazia, tranne che in circostanze limitate. Il World Intellectual Property Office fornisce una comoda tabella di dettagli sui periodi di grazia per paese.

Inoltre, il periodo di grazia è limitato a un solo anno. Per queste ragioni, i richiedenti devono stare attenti a non divulgare pubblicamente la loro invenzione inavvertitamente.

Regole generali di divulgazione pubblica

Ci sono molteplici modi in cui la divulgazione pubblica di un’invenzione può avvenire, compresa la descrizione in un brevetto o in una pubblicazione stampata, l’uso pubblico e la vendita pubblica. Questo post si concentra sulla questione della divulgazione pubblica in generale, tramite una “pubblicazione stampata”, che può essere sorprendentemente ampia. Per ulteriori informazioni su altre considerazioni del § 102, vedi i nostri post precedenti.

Il Circuito Federale ha recentemente riflettuto sulla questione della divulgazione pubblica in Medtronic, Inc. v. Barry. Il caso metteva in discussione se la distribuzione di un CD contenente una dimostrazione video e un raccoglitore contenente porzioni di uno slide deck distribuito in diverse riunioni di gruppo costituisse una divulgazione pubblica. Riferendosi a Blue Calypso, LLC v. Groupon, Inc., la corte ha spiegato che l’accessibilità pubblica è la “pietra di paragone” per determinare se un riferimento è stato divulgato pubblicamente. Inoltre, la corte ha spiegato che ci sono molti modi in cui un riferimento può essere diffuso al pubblico, e quindi è necessario considerare i fatti e le circostanze di ogni caso.

Nella forma forse più ovvia, la divulgazione pubblica di una pubblicazione stampata può avvenire quando il materiale è messo in circolazione generale (come in una pubblicità di una rivista, una pubblicazione promozionale e un articolo di giornale). I richiedenti dovrebbero tenere a mente che la circolazione effettiva è molto limitata se il lavoro è diretto a coloro che sono esperti nell’arte. Un’invenzione descritta in una pubblicazione stampata messa in circolazione generale costituisce tipicamente una divulgazione pubblica.

Un’altra forma potenziale di divulgazione pubblica riguarda le divulgazioni fatte a un gruppo selezionato di persone, come in una conferenza o in una riunione di gruppo. Mentre molte di queste divulgazioni spesso costituiscono divulgazioni pubbliche ai fini dell’arte anteriore, l’analisi richiede la considerazione di una serie di fattori che possono far sì che tali divulgazioni non raggiungano il livello di una divulgazione pubblica ai fini dell’arte anteriore.

Distribuzione e discussione in riunioni di gruppo

Intuitivamente, la discussione dell’invenzione in una grande conferenza è qualcosa da evitare fino a quando una data di priorità è assicurata, ma che dire della discussione in una riunione con tre o quattro dirigenti di un’altra società? Cosa succede se l’informazione viene condivisa in un handout con un piccolo gruppo di esperti del settore? Come abbiamo detto sopra, la domanda finale è se i materiali sono pubblicamente accessibili alle persone interessate nel campo. Per rispondere a questa domanda, i tribunali hanno considerato i seguenti fattori:

  • Se c’è un’aspettativa di riservatezza tra il distributore e i destinatari dei materiali, anche in assenza di un obbligo legale formale;
  • Dimensione della riunione;
  • Natura della riunione e se la riunione è aperta al pubblico interessato all’oggetto del materiale divulgato o invece limitata ai membri di un certo gruppo;
  • Chi ha partecipato alle riunioni, tenendo conto delle competenze del pubblico destinatario; e
  • Se i materiali sono stati distribuiti senza restrizioni.

Prendendo in considerazione ciò che effettivamente costituisce una divulgazione pubblica si è in grado di condividere con fiducia la propria invenzione in modo da ottenere un feedback prezioso e pratico per l’ulteriore sviluppo o la commercializzazione del prodotto.

Ora che abbiamo affinato ciò che si qualifica come una divulgazione pubblica, il nostro prossimo post valuterà i principi guida, le tendenze e gli esempi per aiutarvi a mantenere le vostre divulgazioni dal costituire arte precedente. Leggete la seconda parte qui.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.